Caro bollette: per AsMortara l’energia elettrica raddoppia!


MORTARA - Secondo Enel il vero colpevole dei maxi rincari sulle bollette è il gas. Gas che l’Italia importa per il 90% del proprio fabbisogno e che utilizza per produrre la metà dell’energia elettrica, il restante 10% viene generato con altre fonti. Per risparmiare, la strada nel medio periodo sarebbe quella di utilizzare le fonti rinnovabili ma la burocrazia frena la diffusione facile e veloce di pannelli solari e pale eoliche. Gas o burocrazia, poco importa, la sostanza è che anche AsMortara ha dovuto fare i conti con i rincari dell’energia elettrica. L’azienda di via Tiziano Vecellio, guidata da Simone Ciaramella, ha dovuto fare i conti un un devastante rincaro del 100%. “La nostra azienda ha avuto 800mila euro di rincaro sul 2021. – illustra il presidente Ciaramella – Ovviamente questo non è un problema che colpisce unicamente la nostra realtà, ma interessa anche le realtà produttive di tutta Italia. Oltre che i privati, ovviamente. La nostra bolletta dell’energia elettrica è di fatto raddoppiata. E proprio per affrontare questo problema, la nostra azienda è stata visitata dal deputato Alberto Ribolla, membro della commissione Finanze della Camera. Proprio lui ci ha assicurato che il Governo ha messo a disposizione tre miliardi di euro per affrontare l’emergenza, forse pochi… ma è un primo passo”. Dopo il grido d’allarme di industriali, commercianti e artigiani, sembra che il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, anch’egli leghista, stia iniziando a batteri i pugni sul tavolo per ottenere provvedimenti ad hoc oltre agli interventi previsti dalla Finanziaria. Le famiglie, poi, saranno attese da una vera stangata: oltre che nelle bollette, il rincaro dei prezzi si farà sentire su numerosi beni e servizi, dall’alimentare alla sanità. Gli aumenti per il primo trimestre 2022 decisi dall’Arera, Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, fanno segnare un nuovo record rispetto ai rincari già forti degli ultimi trimestri: a luglio +9,9% per l’elettricità e +15,3% per il gas; a ottobre +29,8% per la luce e +14,4% per il gas.

“L’onorevole Ribolla, che dallo scorso novembre è responsabile del Dipartimento Economia e Lavoro della Lega Lombarda è da sempre attento alle problematiche del mondo del lavoro – specifica Simone Ciaramella – e ci ha assicurato l’impegno suo e del governo per aiutare privati e imprese sul fronte del caro bollette”.