Candia, il magnate dell’acciaio apre alla ex Componenti Grafici, previsti 50 posti di lavoro

CANDIA – Il nome e la produzione cambieranno, ma non è questo l’importante. La cosa che conta è che riaprirà la Componenti Grafici, stabilimento sulla provinciale 596-Diramazione tra Candia e Cozzo. L’addio dolorosissimo dell’azienda risale a più di tre anni fa. Il raggio di sole arriva grazie alla Specialacciai Spa, la ditta che ha acquisito i capannoni che appartenevano al gruppo Cerutti. Lo conferma il sindaco di Candia Stefano Tonetti. “La ditta, di proprietà della famiglia Solaroli – dice – ha parlato col Comune per chiedere una convenzione con la pesa pubblica: il traffico di mezzi pesanti si preannuncia cospicuo. Ci saranno 50 dipendenti totali. Alla prima fase di assunzioni, ne seguiranno altre. Anche il parcheggio davanti alla ditta sarà da ripensare, sempre in previsione di una densità più alta di vetture”. Senza nominare esplicitamente Candia, della prossima apertura ne ha parlato due settimane fa il quotidiano Il Sole 24 Ore. In un articolo che illustra a grandi linee gli obiettivi dell’azienda, esistente dal 1988, si citava un “nuovo sito destinato alla produzione di nuclei magnetici fino a 100 tonnellate di peso, proponendosi come partner affidabile e di lungo periodo per la fornitura di nuclei per trasformatori di potenza”. L’addio alla vecchia Componenti Grafici, appartenente al gruppo Cerutti di Casale, aveva lasciato l’amaro in bocca a un intero territorio e alcune polemiche. Molti ricordano i presìdi disperati dei dipendenti davanti alla sede candiese. La crisi andava avanti da tempo. Poi la chiusura e un lungo abbandono. “Dato che Specialacciai ha acquisito i capannoni – precisa Tonetti – significa che sicuramente è interessata a investire da noi. Ora siamo ancora nella fase della sistemazione degli spazi. Poi nei prossimi mesi si avvierà la produzione. In un territorio che sta perdendo molto, questo arrivo non può che essere un momento di gioia”.

Davide Maniaci