Calcio, per il Borgolavezzaro 4 punti in 2 partite e domenica si va a Cannobio

BORGOLAVEZZARO - I campionati di calcio dilettantistico di rango regionale in Piemonte (per il momento) non si fermano. E domenica a Cannobio il Borgolavezzaro di mister Angelo Rimola (nella foto) ha l'occasione di staccare in classifica i prossimi avversari, attualmente appaiati a quota 4 punti. E i quattro punti messi finora in cascina dall'undici biancoazzurro sono arrivati nel giro di cinque giorni, tra il recupero di mercoledì scorso e la quarta giornata della passata domenica. La prima vittoria stagionale di Luidelli e compagni è arrivata nel recupero dello scorso 14 ottobre contro il Fomarco Don Bosco Pievese, giocato a Borgolavezzaro. I biancoazzurri hanno vinto di misura, con il risultato di 2 a 1 grazie ai gol di Quattrini e Passarella. Domenica scorsa, invece, sempre tra le mura amiche, è arrivato il pareggio per 1 a 1 contro la Pro Ghemme. Grandissimo il rammarico dei padroni di casa, che avrebbero meritato la posta piena viste le occasioni create, soprattutto nel secondo tempo, con due clamorose occasioni da rete non sfruttate. Il match parte però in favore degli ospiti, che nei primissimi minuti di gioco trovano subito la palla per passare in vantaggio, ma Perucca sbaglia un gol praticamente già segnato. Nell'intervallo mister Rimola suona la sveglia ai suoi e nel secondo tempo il Borgolavezzaro cambia marcia. I risultati si vedono e al 24' della ripresa i biancoazzurri passano con il bellissimo tiro al volo di Magnaghi. Nemmeno il tempo di festeggiare e la Pro Ghemme riacciuffa il pareggio dopo appena 5 minuti. Alla mezzora del secondo tempo infatti Marangon sfrutta una disattenzione della retroguardia di casa e segna l'1 a 1. Il Borgo prova con tutte le forze a cercare il gol della vittoria casalinga, ma le due occasioni nel quarto d'ora finale non vengono capitalizzate. Resta il rammarico per i due punti persi, ma considerata anche la vittoria nel recupero con il Fomarco, i 4 punti in classifica fanno vedere il bicchiere mezzo pieno ai novaresi, che nelle prime due di campionato non avevano ancora smosso la classifica. Domenica a Cannobio occasione per sorpassare gli avversari in caso di vittoria.

Riccardo Carena