Calcio: Mortara, un’agenda zeppa di amichevoli Dopo la Pro Novara sotto con Gropello

MORTARA – Un nuovo inizio. E’ questo che servirà al Mortara, reduce da una prima parte di stagione molto altalenante.

In questi giorni, la società biancoazzurra dovrebbe annunciare un colpo di mercato in avanti. Mentre a poche settimane dalla prima partita del girone di ritorno, prosegue con grande impegno e professionalità la preparazione dei biancoazzurri. Dopotutto sono queste le parole d’orine quando ci si allena, seguendo le indicazioni di mister Andrea Buttè (nella foto). Domenica, nel corso dell’amichevole contro la Pro Novara, nonostante il 3-1 finale a favore dei piemontesi, sono arrivati segnali molto incoraggianti per i lomellini.

“La Pro Novara è una squadra che milita in Seconda categoria – commenta il tecnico del Mortara – ma che in questi mesi ha investito parecchie risorse economiche, per compiere in tempistiche pressoché immediate il salto di qualità. Ho rivisto Bisesi e Costantin, un giocatore ho avuto modo di apprezzare particolarmente quando ero riuscito a vincere l’Eccellenza sulla panchina del Verbania. Abbiamo provato diversi schemi, e inserito minutaggi nelle gambe. L’aspetto principale, che mi premeva raggiungere, è questo. Nelle amichevoli, il risultato rimane sempre fine a sé stesso. Eravamo privi di Zimbardi, Merlini e Oppi, perché avevano riscontrato uno stato influenzale, ragion per cui dovranno fare il tampone, prima di tornare a disposizione. Nel primo tempo siamo partiti bene, abbiamo costruito diverse occasioni e ci siamo fatti valere. Passano loro in vantaggio e nella ripresa raddoppiano. Il giovane juniores Zanetti accorcia le distanze. Nel finale, come spesso capita, mentre stavamo attaccando per trovare il pari, subiamo il 3-1 in contropiede. Mi ritengo comunque soddisfatto, per l’atteggiamento mostrato dalla squadra”.

Una sconfitta quindi indolore. I biancoazzurri, ora, continueranno ad accumulare il maggior quantitativo possibile di carburante. Domenica al Comunale di via Trento arriva il Gropello San Giorgio, mentre il 6 febbraio è prevista un’amichevole contro il Garlasco di mister Maggi.

“Contiamo di recuperare tutti i giocatori in vista della ripresa del campionato – conclude Andrea Buttè – ci aspetta un girone di ritorno molto impegnativo. L’obiettivo rimane quello di raggiungere al più presto, la salvezza aritmetica. I ragazzi hanno dimostrato di saper giocare a calcio e di essere in grado di lottare fino all’ultimo con chiunque. Tutte motivazioni che mi fanno ben sperare”.

E di grinta, questa squadra, ne ha da vendere.

Edoardo Varese