Calcio: Mortara, Andrea Buttè in forma su Instagram

“Il moto è la migliore cura della malinconia”: questo sosteneva lo scrittore inglese Bruce Chatwin. Questo sostiene anche Andrea Buttè (nella foto) che, in attesa di poter rivedere nuovamente i suoi Juniores, ha preso parte ad alcune dirette Instagram nelle quali ha fornito alcuni preziosi consigli sulle modalità da seguire per svolgere attività fisica anche nel proprio domicilio. Serviranno ancora mesi per far sì che la pandemia sia solo uno spiacevole ricordo nella mente dei cittadini. Nel frattempo, per non farsi trovare impreparati quando finalmente prenderanno nuovamente il via le consuete attività agonistiche, si può impiegare attivamente il periodo di questa quarantena. E così come la cultura e la lettura sono il cibo della mente, l’attività fisica è la medicina del corpo. “ Dato che possiamo considerare questo periodo come una sorta di prestazione – illustra Buttè – mi è sembrato doveroso fornire alcune indicazioni e nozioni sulle modalità d’allenamento sia dei professionisti sia dei dilettanti. Ci sono molti punti interrogativi circa la ripresa della Serie A, mentre al 99,99% i tornei dilettantistici ricominceranno a settembre. Ad ogni modo occorrerà farsi trovare pronti. Per quanto riguarda la mia professione di personal trainer, il mio commercialista mi ha comunicato che probabilmente il 4 maggio potrò riaprire il mio studio. Non c’è ancora nulla di certo ma considerando che mi atterrò al rapporto uno a uno, che eviterò ogni tipo di assembramento e che prenderò tutte le precauzioni possibili, il questore dovrebbe concedermi l’autorizzazione per riaprire. In questi giorni ho finalmente ricevuto le 600 euro che mi spettavano come professionista sportivo. Torno a respirare un attimino. Inoltre ho messo anche qualche soldino in tasca grazie a delle consulenze che ho fornito tramite videochiamate a calciatori di Serie C. Ho inviato loro delle schede con alcuni esercizi che dovranno seguire e mi tengo ovviamente libero per sciogliere ogni loro dubbio”. Non si può certo dire che Buttè non si stia dando da fare anzi da vero allenatore non ha certo dimenticato i propri biancoazzurrini, con i quali si è tolto più di un sassolino dalle scarpe in questa stagione. “Il campionato riprenderà a settembre se tutto procederà per il verso giusto – ribadisce il mister degli Juniores – vedremo se sarà possibile ritrovarsi prima dell’inizio della nuova stagione per fare tutti insieme qualche sessione di allenamento. Ora come ora è importante non battere la fiacca, ho scritto a ciascuno dei miei boys un programma a cui devono scrupolosamente attenersi. Piuttosto che niente è meglio poco”. Quel che è certo, Andrea Buttè si accomoderà in panca con un’esperienza in più da aggiungere al proprio bagaglio. E sarà pronto a vivere nuovamente lo sport e il calcio a 360 gradi.

Edoardo Varese