Calcio, il Robbio parla chiaro: "Non ci sono le condizioni per ripartire"

ROBBIO - “Dovrebbero chiaramente dirci che ci fermeremo – afferma il ds del Robbio, Piero Cordio – perché non siamo nelle condizioni di poter pensare ad una ripartenza. I ragazzi spesso mi telefonano, per chiedermi se ci sono delle novità. Ma al momento non posso dare loro delle risposte precise. Perché la verità è che anche ai vertici non riescono ad essere chiari su vari punti. Preferirei che ci venisse detto chiaro e tondo che la stagione si conclude qui, e che ci rivedremo a fine agosto. Quando ci si auspica che potranno sussistere le condizioni sanitarie per potersi nuovamente allenare, senza correre troppi rischi. Adesso il massimo che possono fare i ragazzi è tenersi in forma per conto proprio. Svolgendo qualche allenamento nel proprio domicilio o delle corsette in campagna, ma nulla di più. Anche perché allenarsi senza sapere quando e come si potrà tornare a parlare di calcio giocato, può apparire come una presa in giro. E questa è proprio l'ultima cosa di cui hanno bisogno. Archiviamo del tutto questa annata e iniziamo gradualmente a programmare il futuro. Venendo il più possibile incontro alle esigenze delle tante società, che si sono viste colpite da questa situazione di emergenza”.

Edoardo Varese