Calcio, il Mortara batte tre colpi: Tedesco, Lisco e Bisesi. E ripartono i corsi delle giovanili

Ci eravamo lasciati con un Mortara desideroso di realizzare tanti bei propositi. In queste settimane i vertici biancoazzurri non si sono fermati un attimo. E almeno sul fronte mercato l’impegno mostrato dal patron Massimo Sommi e dal ds Maurizio Rovida ha già seminato i primi frutti. Tra l’entusiasmo generale dei supporters biancoazzurri sono stati ufficializzati gli acquisti di tre autentici pezzi da novanta. Tanto per iniziare, direttamente dal Gambolò è arrivato l’estremo difensore Manuel Lisco. Il trentaquattrenne porta con sé una buona dose di esperienza, acquisita vestendo oltre a quella granata anche le casacche del Ferrera e del Lomello. Con la sua professionalità e la sua leadership diventerà un vero e proprio punto di riferimento per la retroguardia della formazione di Enea Garbagnoli. Non poteva esserci uomo migliore per sostituire un Christian Maimone che ha deciso di porre fine alla propria avventura con la maglia biancoazzurra. Un addio doloroso, ma inevitabile, per un giocatore che non rientrava più nei progetti della dirigenza del Mortara. Nelle ultime stagioni i lomellini hanno dimostrato di possedere non poche difficoltà nel creare azioni offensive degne di questo nome. Una lacuna a cui occorreva al più presto porre rimedio. E così è stato. Sbarca al Comunale di via Trento il centravanti Giordano Bisesi (nella foto). Nella scorsa stagione con la maglia ducale ha dato prova del proprio fiuto per il gol, tipico dei grandi fuoriclasse. Adesso non gli resta altro da fare che guadagnarsi la fiducia dei suoi nuovi compagni di squadra. A completare il tris di innesti di questa sessione di mercato il ritorno di Domenico Tedesco. Il centrocampista classe 1994, in seguito al cambio di panchina verificatosi a Garlasco, si è convinto che il suo futuro non era più a tinte gialloblù. Ragion per cui ha fatto ritorno nella società che più di tutte, ha investito sul suo talento. “Questa squadra deve puntare in alto – ribadisce una volta per tutte il ds Maurizio Rovida – con l’arrivo di questi tre elementi il nostro organico si è ulteriormente rinforzato. Non ci nascondiamo: quest’anno puntiamo come minimo ad arrivare ai playoff. Adesso dobbiamo in primis recuperare la tenuta atletica della squadra. Abbiamo ricominciato con le sessioni agonistiche e devo dire che è stato molto emozionante rivedere i ragazzi calpestare nuovamente il rettangolo verde di gioco dopo tanto tempo. Un chiaro segnale che stiamo gradualmente ritornando alla normalità anche se dovremo continuare a seguire le indicazioni che ci arrivano dall’alto. Dopotutto la salute del gruppo viene prima di tutto. Nei prossimi giorni sono state fissate delle amichevoli per avere un’idea più chiara su quali saranno le condizioni generali con cui ci aspetteremo ad affrontare il primo impegno ufficiale della stagione. Vale a dire la gara di Coppa Italia contro il Vigevano Calcio 1921. Una competizione nella quale faremo il possibile per arrivare fino in fondo”. Dopo questi proclami, è arrivato il momento di mostrare il proprio valore sul terreno di gioco. Da questo Mortara ci si può aspettare davvero di tutto. Intanto è arrivato il momento anche per le giovanili di riprendere confidenza con il rettangolo verde. È stata un’estate caratterizzata da tante novità. L’ingresso di Mario Anti nell’asset societario biancoazzurro è un perfetto emblema del vento del cambiamento che ha iniziato a spirare tra i settori verdi della formazione con sede in via Trento. “Faremo il possibile per inglobare nella nostra realtà il maggior numero di ragazzi possibili – spiega il vice responsabile tecnico Fabio Ferrari (nella foto) – vogliamo continuare ad essere un punto di riferimento per chiunque intenda avventurarsi nel mondo del calcio. Con Anti ad occuparsi in prima linea degli Allievi e delle categorie inferiori, potremo davvero diventare una delle realtà giovanili più in vista del territorio. Sono già iniziate le iscrizioni e per non creare problemi di assembramenti in segreteria, sarò io a gestire il tutto e a dare le dovute informazioni ai genitori. A questo proposito lascio a disposizione il mio recapito telefonico, per chiunque avesse desiderio di parlarmi e farmi domande: 3922343065”. Il 15 settembre avrà inizio la stagione calcistica, un appuntamento al quale nessuno vuole farsi trovare impreparato. “Tra meno di due settimane ricominceremo con le attività agonistiche – prosegue Ferrari – e il nostro primo obiettivo è quello di far sì che i nuovi iscritti, riescano al più presto a stringere amicizia con i rispettivi compagni di squadra”. Adesso resta solo da scoprire il nome dei vari allenatori di tutte le categorie giovanili. Ma la sensazione è che a breve verranno resi noti.

Edoardo Varese