Calcio: #Focus11, è la volta del re dei bomber di Prima categoria. Edoardo Carnevale Schianca

L’ospite della settimana di #Focus11 è Edoardo Carnevale Schianca (nella foto), seconda punta del Gambolò e capocannoniere del campionato di Prima categoria. In campo è attaccante con grande vena realizzativa, nella vita invece lavora come agente immobiliare nell’agenzia di famiglia. Nativo del paese della propria squadra, a neanche ventisei anni compiuti Edoardo sembra aver trovato il dualismo perfetto tra il suo animo calciofilo e quello lavorativo. Date le ottime prestazioni in stagione, si sente un po’ rappresentante del percorso della squadra? “Rappresentante direi che è un po’ esagerato e poco modesto. È stata un’ottima annata per me ma ciò che conta davvero è quello che riportiamo tutti insieme a fine corsa. Siamo partiti con la salvezza in testa anche se la squadra avrebbe potuto sicuramente dare qualcosa in più. Come gruppo ci conoscevamo bene tutti ed è un peccato che il campionato non abbia preso la piega che volevamo dargli”. Quali possono essere gli obiettivi di una squadra di metà classifica? “Parlo per la mia squadra, noi speravamo ancora di poter fare i playoff nonostante ci fosse ampio distacco dalle altre. Era un sogno nel cassetto che custodivamo da tempo, anche se oramai ci troviamo in quella posizione e credo finiremo lì il campionato”. Il lavoro la soddisfa? “Mi soddisfa e mi piace parecchio. Ho la fortuna di lavorare in un ambiente famigliare e piacevole, oltre che stimolante. Lavoro come agente immobiliare a Vigevano e per il momento non potrei chiedere di meglio. A venticinque anni ho un lavoro sicuro e coltivo tante passioni, ed entrambi non sono fattori scontati”. Ambizioni per il futuro? “Spero di non dover incorrere in intoppi e che vada tutto liscio. Mi piacerebbe fare questo lavoro per tutta la vita o comunque sempre qualcosa a livello imprenditoriale nelle case. Almeno queste, per il momento, sarebbero le mie ambizioni per il futuro nell’ambito lavorativo”. E sulla ripresa del campionato, il bomber resta scettico. “Occorre essere realisti – afferma il CR7 del Gambolò Edoardo Carnevale Schianca – a settembre non vedo come si potrà davvero scendere in campo. Da un punto di vista puramente sanitario, sarebbe meglio ricominciare nel 2021. Anche perché vogliamo poter essere nuovamente un tutt’uno con i nnostri supporters che nei momenti più critici ci hanno sempre sostenuti con un tifo indiavolato. Nonostante il mister ci abbia lasciati liberi, sto cercando di mantenermi in forma e sono sicuro che anche i miei compagni stanno facendo lo stesso. Spero di poter presto allenarmi con loro. Molti giocatori dovranno ridursi se non addirittura rinunciare completamente al rimborso spese. Purtroppo ci saranno molte ripercussioni economiche, inutile nascondersi. Tuttavia penso che questa brutta esperienza ci abbia insegnato che con l’unione e il rispetto reciproco si possono superare tutte le avversità”.

Mattia Spitale

Edoardo Varese