Calcio, 50 anni di Castelnovetto: la festa si farà

CASTELNOVETTO - Una storia iniziata nel lontano 1971 e proseguita fino ad oggi, grazie al lavoro e alla determinazione dei tanti volti che ne hanno fatto parte. L’U.S. Castelnovetto spegne 50 candeline dalla propria fondazione, anche se per i festeggiamenti bisognerà aspettare ancora. “Non appena ci verrà data la possibilità – afferma il vicepresidente Riccardo Scafidi – organizzeremo una giornata aperta a tutti coloro che in questo arco di tempo, hanno contribuito a fare del Castelnovetto una tra le realtà calcistiche più in vista del nostro territorio. Durante il primo decennio dalla propria fondazione, la nostra squadra era costituita per lo più da ragazzi paesani tra cui mio padre, Rossetto, Biscaldi, Grugnetti, Gardella, Moscardini e da giocatori provenienti dalle zone limitrofe come Zani, Nazzi e Legori, uno degli attaccanti più proficui nella storia del club. Negli anni Novanta riuscimmo a toglierci qualche soddisfazione sul terreno di gioco, ottenendo la promozione in Prima categoria. Traguardo che fu possibile raggiungere grazie a dei veri e propri uomini squadra del calibro di Pregnolato, Delpero, Canella e dell’estremo difensore Saino, che acquistammo dalla Vogherese. Una formazione davvero competitiva, resa ancora più forte dalla presenza di mister Gallina in panchina che da tre anni a questa parte, ha deciso di sposare nuovamente la nostra causa indossando i panni del direttore sportivo”. Anche nel nuovo millennio il campo di gioco ha riservato tante belle sorprese per la compagine lomellina. Prima con l’arrivo in Seconda categoria grazie alle eccellenti prestazioni di Soncin, Finesso, Poles e Gherardo. Poi con il ritorno in Prima al termine di una cavalcata trionfale, sotto la guida di mister Ruzzoli. “Avremmo voluto utilizzare questa occasione anche per ricordare il nostro ritorno in Prima a 20 anni di distanza dall’ultima volta – prosegue Scafidi – il Covid però ha bloccato i vari campionati. Quando riusciremo ad organizzare la festa, avremo tutto il tempo che ci serve, per ripercorrere da vicino i tanti bei momenti vissuti dentro e fuori il rettangolo verde. Chiunque desiderasse partecipare, può contattarci al 3342235045 o al 3283579299”. 50 anni di storia per un Castelnovetto che ha ancora voglia di continuare a scrivere il proprio romanzo calcistico.

Edoardo Varese