Brucia la campagna: tre violenti incendi in meno di un giorno

MEDE – Tre roghi in campagna in neanche 24 ore, alimentati dal forte vento. È successo intorno a Mede tra domenica e lunedì. Il più grave è scoppiato sulla provinciale 14 tra Mede e Gambarana domenica notte. Bruciavano un canneto e il bosco antistante. “Data la vastità dell’incendio – raccontano i vigili del fuoco di Mede, intervenuti subito – si è operato dove possibile con le risorse idriche dei mezzi. Per le zone più impervie e lontane sono stati utilizzati badili e flabelli. Le operazioni di spegnimento e bonifica completa della zona sono durate circa due ore”. Nessun problema per la circolazione stradale e nessuna presenza di unità abitative nella zona. A Ferrera domenica pomeriggio è andato in fiamme un terreno incolto nel centro del paese, pieno di sterpaglie. Per la messa in sicurezza è stata coinvolta anche la protezione civile del paese. Anche in questo caso non risultano feriti. Infine lunedì mattina alle 11 tra Lomello e Galliavola un fumo denso e nero ha allarmato tutti. Anche qui si trattava di sterpaglie, ma non è neanche stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Anche se le cause degli incendi sembrerebbero accidentali, c’è chi pone qualche dubbio. Quel canneto presso Gambarana non è la prima volta che prende fuoco, e domenica pomeriggio è stato avvistato un gruppo di ragazzi (che non potendo aggregarsi in città, lo fanno in campagna) non lontano dall’area dell’incendio.