Bonus spesa: ancora 44mila euro, scatta il bando-bis

Bonus spesa: la settimana prossima sarà pubblicato il bando bis per raccogliere le domande. Ma c’è anche una novità. Infatti l’assessore ai Servizi sociali Paola Baldin vuole allargare le maglie della “selezione” per consentire ad un numero maggiore di persone e famiglie di ottenere il bonus spesa. Ci sono ancora 44mila euro da destinare ai ticket per l’acquisto di generi alimentari. Nel corso di questa settimana l’assessore Paola Baldin (nella foto), assieme ai tecnici dei Servizi sociali, stabilirà i nuovi criteri di accesso all’aiuto economico. “Il mio intento – spiega l’assessore – è di togliere alcuni paletti per consentire alle persone escluse dal bando di dicembre di ottenere questo importante aiuto. In precedenza non erano ammessi soggetti che già percepivano altri ammortizzatori sociali come, ad esempio, il reddito di cittadinanza. Vorrei togliere queste limitazioni. La maggioranza delle persone che richiedono il bonus spesa sono già seguite dai Servizi sociali e ricevono un qualche tipo di sostegno. Non è giusto escluderle. I loro bisogni restano e, con la crisi sociale e sanitaria, sono aumentati”. Nei prossimi giorni saranno quindi definiti i nuovi criteri. Poi, la settimana prossima, il bando sarà pubblicato sul sito del Comune e messo a disposizione in versione cartacea presso il municipio di piazza Martiri della Libertà. Lo scorso 16 dicembre, allo scadere dei termini del primo bando, erano state presentate 285 domande. Di queste, 129 erano state accolte e 156 respinte. Dopo Natale i ticket, per un valore complessivo di oltre 40mila euro, sono stati distribuiti agli aventi diritto. I voucher, del valore unitario di 20 euro, vanno da un minimo di 100 euro a persona, fino ad un massimo di 500 euro per nucleo famigliare. Il denaro può essere speso solamente per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità. Esclusi quindi gli alcolici.

Luca Degrandi