Bertocchi e Perissinotto in diretta web presentano le loro fatiche letterarie

Un esordiente martedì 21 luglio e uno scrittore affermato mercoledì 22. La libreria Le mille e una pagina di Mortara fa il bis di eventi online, e va avanti a gonfie vele. Entrambi gli appuntamenti si svolgeranno alle ore 21 in diretta Facebook sul gruppo pubblico Bookadvisor, sul canale YouTube e sulla pagina Instagram della libreria. Dialogheranno con gli autori la titolare Laura Fedigatti e la collega piemontese Valentina Marcoli. Martedì sarà la volta di Carlo Bertocchi (nella foto), ragazzo romagnolo che presenterà il romanzo “Mezza luce, mezzo buio, quasi adulti”, pubblicato da Terra Rossa Edizioni. Il titolo in questione è stato selezionato, senza poi entrare in classifica, al premio Campiello. Mercoledì sarà invece il turno di Alessandro Perissinotto, autore e insegnante a Denver, che presenterà “La congregazione”, il suo nuovissimo thriller edito da Mondadori. “Il romanzo di Bertocchi, scrittore esordiente – afferma Laura Fedigatti – è ambientato negli anni ’80, e racconta di un incontro molto particolare, ma al tempo stesso pericoloso, da lui vissuto durante l’adolescenza. Quest’esperienza lo metterà di fronte ad alcune scelte difficili”. Un libro sicuramente molto appassionante, che racconta un’avventura estiva vissuta da alcuni giovani. “Il thriller di Perissinotto, invece – spiega Fedigatti – è ispirato a vicende storiche realmente accadute, a cui si mescolano alcuni elementi e personaggi di finzione. Il romanzo, ambientato negli Stati Uniti, racconta la storia di una donna che ai giorni nostri si ritrova in pericolo. Questo perché nel lontano 1978 suo padre, agente dell’Fbi, si era infiltrato all’interno di una setta di fanatici religiosi, che sotto la guida del predicatore Jim Jones aveva cercato di costruire una comunità autonoma e autogestita in Guyana. Successivamente, in seguito all’intervento del governo americano, Jones aveva fatto in modo che molti membri della setta si suicidassero. Per non sembrare un infiltrato, l’agente Fbi aveva portato con sé anche la moglie e la figlia, che nel thriller si ritrova oggi ad essere seguita e minacciata”. Un romanzo senza dubbio interessante, che parla di una strage di civili definita da alcuni una delle più grandi della storia americana recente dopo l’11 settembre.

Massimiliano Farrell