Basket Serie D, Gerosa espugna Stradella, Tromello senza freni

STRADELLA-USSGB 63-66 (13-21; 25-8; 9-15; 16-22) STRADELLA: Arsti 19, Gallini 8, Laboranti 8, Savini 8, Boneschi 6, Mazzocchi 5, Pacchiarotti 5, Nagini 3, Gazzaniga 1, Orlando. All.: Maserati; vice: Mattro. USSGB: A. Facchi 23, Bettanti 20, G. Facchi 13, Mangiarotti 3, Bollini 2, Pollaci, Bossi 3, M. Facchi 2. All.: Gerosa; vice: Morone.

STRADELLA - Buono l’avvio dell’Ussgb in trasferta a Stradella (+8 dopo la prima sirena), poi i padroni di casa invertono l’inerzia e, all’intervallo, sono loro ad essere avanti di 9 (38-29). Abbiategrasso (finita anche a -11) ci impiega tutto il terzo quarto per ricucire (47-44 a fine periodo), fino ad arrivare sul 63-63 a 38’’ dalla sirena finale. Gli ospiti sbagliano, i padroni di casa pure e la palla incandescente finisce nelle mani di Andrea Facchi, che scongiura l’overtime con una sorta di miracolo dalla lunghissima distanza. “Con la vittoria di Stradella – spiega Enrico Gerosa (nella foto) – abbiamo conseguito matematicamente il diritto a partecipare alla serie D anche la prossima stagione. È un risultato mai scontato all’inizio e di cui siamo molto soddisfatti. La partita è stata combattuta e dall’andamento altalenante  e i ragazzi sono stati molto bravi a rientrare sempre in partita quando l’inerzia sembrava a favore di Stradella. Nell’ultima azione anche la fortuna ci ha premiato, nel momento in cui Andrea Facchi ha infilato il canestro da metà campo sulla sirena”.

TROMELLO-CMB RHO 83-49 (23-11; 28-13; 14-16; 18-9) TROMELLO: Maestri 23, Zucca 6, Orsenigo 13, Werlich 11, Sissa 10, Lupi 2, Marchese 4, Vai 10, Farina 1, Ganimede 3. All.: Bocca; vice: Clerici. CMB RHO: Nasuelli 10, Ciotti 9, Crescentini 7, Trotti 6, Lusiani 4, Ciotti 3, Brunetti 3, Donato 2, Spagnolo 2, Scuriatti 2, Lacchè 1, Merlo. All.: Piva; vice: Moroni/Porta.

TROMELLO - Dopo un’annata travagliata dagli infortuni, che spesso hanno finito per falsare l’esito di parecchie partite, finalmente Andrea Bocca ha avuto a disposizione il roster completo e ciò si è tradotto in una vittoria priva di affanni, come testimoniato dal tabellone, che, all’intervallo, evidenziava un divario di +27 (51-24) in favore dei padroni di casa. “Partita che abbiamo incanalato sui binari giusti fin dall’inizio - specifica Andrea Bocca - mettendo intensità in difesa e precisione in attacco, il che ci ha consentito di acquisire un buon margine di vantaggio già alla fine del primo quarto. Il margine si e poi dilatato nel secondo e terzo quarto. Finalmente squadra al completo, il che ha consentito minutaggi equilibrati a tutti”.

Nevina Andreta