Asili, Tarantola promette rette più leggere: da Roma 52mila euro per aiutare le famiglie

MORTARA - Asili: in arrivo 52 mila euro per abbattere le rette a carico delle famiglie. “Questi fondi rappresentano davvero una boccata d’ossigeno per le famiglie con bambini nella fascia zero a sei anni che frequentano il Regina Pacis, la Marzotto e il nostro asilo comunale”. La somma che contribuirà al taglio delle rette fa parte del fondo nazionale dei servizi di educazione e di istruzione. Ma la novità di quest’anno è che il gruzzolo potrà essere usato in modo da dare un vero aiuto alle famiglie messe in difficoltà dalla crisi sanitarie ed economica. L’anno precedente, al contrario, la stessa cifra messa a disposizione del fondo nazionale era stata impiegata per interventi strutturali sugli edifici. “Ora – aggiunge Luigi Tarantola (nella foto) - garantiamo un importante sostegno, con un particolare occhio di riguardo per i bambini affetti ha handicap e per le famiglie monoreddito”. La distribuzione dei fondi avviene in base al numero di iscritti. Alla Regina Pacis, con 81 bambini, vanno oltre 13mila euro. Alla Marzotto, con i suoi 107 iscritti, spettano oltre 18mila euro e all’asilo comunale arrivano 5mila e 790 euro. “Ricordo anche che presso la nostra struttura – puntualizza l’assessore all’istruzione – la sospensione delle rette era già stata deciso al momento delle chiusura del servizio. E’ uno delle tante decisioni che abbiamo preso immediatamente allo scoppio dell’emergenza”. Infine gli ultimi 15 mila ero del fondo nazionale sono stati accantonato per il coordinamento della rete di sostegno gli asili e scuole paritarie.

Luca Degrandi