Armi e marijuana: patteggia due anni

SANNAZZARO – Ha patteggiato due anni di reclusione e una multa da 3mila euro con la sospensione della condizionale. Nei guai è finito un 18enne, di origine albanese, residente a Sannazzaro: il giovane è stato trovato in possesso di una carabina con la matricola abrasa e le relative munizioni, 70 grammi di marjuana, due bilancini ed altro materiale per il confezionamento e lo smercio di droga. Il giovane è stato così arrestato per detenzione illegale di arma clandestina e contraffatta, detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio e ricettazione. In seguito all’arresto è stato processato per direttissima. La scoperta dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Voghera e della stazione di Sannazzaro è avvenuta, sabato 22 maggio, in seguito alle perquisizioni domiciliari effettuate a due pregiudicati albanesi. I carabinieri avevano avviato indagini su un presunto traffico di armi in Lomellina e, dopo aver localizzato le due abitazioni in cui vivevano i sospettati hanno dato luogo alle perquisizioni con il fondato sospetto che in quelle case venivano nascoste armi clandestine. E oltre alle armi c’era anche la droga.