Amici della Biblioteca: i più piccoli studiano da orafi

MEDE – L’antica capitale lomellina dell’arte orafa riparte dai bambini. “In tâl cör” è il progetto dell’associazione Amici della Biblioteca di Mede in collaborazione con l’orafa Giulia Casellato: domani pomeriggio, domenica 26 giugno alle 17 al teatro Besostri verrà presentato al pubblico. I disegni dei giovanissimi studenti, grazie poi alla maestria di Casellato, sono diventati piccoli gioielli. Il tema era “l’albero”. “Un progetto – spiega Lucrezia Prestini (nella foto), presidentessa dell’associazione – che vede coinvolte le scuole gestite dalla Fondazione Istituzioni Riunite oltre a quelle statali. L’obiettivo è avvicinare i bambini a questa arte che negli ultimi tempi ha subìto un calo non indifferente. Così sarà più semplice trovare qualcuno disposto a portarla avanti e a tramandarla alle future generazioni”. L’idea è venuta a Giulia Casellato, che ha contattato l’associazione. La speranza è che questa sia la prima edizione di numerose altre ancora. Durante l’evento verranno inoltre raccolti fondi per destinarli, come contributo, alle scuole locali.

Davide Maniaci