Alluvione, la stima di Confagricoltura: “10 milioni di euro di danni”

Un evento eccezionale con una quantità di pioggia mai vista prima ha colpito la parte occidentale della Lomellina innescando un evento di piena di tutti i corsi d’acqua con una rapidità di crescita e una violenza sconosciute. In 18 ore sono caduti fino a 600 mm di acqua, pari a 600 litri per metro quadrato, un evento senza precedenti se si considerano la breve durata e le altezze di pioggia. La piena del Sesia ha determinato gravi danni nel tratto terminale prima della confluenza con il Po. Tra Palestro, Rosasco, Langosco, Candia e Breme sono migliaia gli ettari di terreno allagati. Ingenti le perdite di raccolto là dove non era ancora stato mietuto il riso o raccolta la soia e l’acqua ha sommerso quasi completamente le piante. Da una prima sommaria stima si teme che i danni ai raccolti e alle infrastrutture agricole ed irrigue possano arrivare a dieci milioni di euro per la sola Lomellina. Nelle prossime ore, al calare delle acque, potrà essere fatta una più attenta stima. Numerosi i corsi d’acqua che, invece di allontanare le portate hanno agito da immissari viste le altezze d’acqua del Sesia stesso che all’idrometro di Palestro ha raggiunto il livello record di 6,64 metri alle ore 10 di sabato 3 ottobre, e che quindi rigurgitava nella rete allagando le campagne. Dove possibile, terminati i raccolti, sono stati gli stessi agricoltori, dimostrando una volta ancora il loro attaccamento alla comunità e al territorio, a favorire l’allagamento delle stoppie o dei boschi così da laminare e attenuare gli effetti di questa disastrosa alluvione pur esponendo a danni i propri terreni. Un fenomeno straordinario con danni gravissimi che, auspica l'associazione, determinino l’immediata richiesta della calamità naturale. A Palestro, durante il sopralluogo del direttore di Confagricoltura Pavia, si è notato come l’acqua, fenomeno mai riscontrato prima, sorgesse anche dalla falda superficiale probabilmente per la violenza dell’evento o per fatti di recente accadimento.