Alluvione del Sesia, Rolfi: richieste danni entro il 30 aprile


Il Ministero delle Politiche agricole, Alimentari e Forestali ha accolto la richiesta della Regione Lombardia in merito all'attivazione delle provvidenze previste dalla normativa di settore per gli eventi calamitosi riferiti alla tromba d'aria di luglio e agosto in provincia di Mantova e alle piogge alluvionali del 2-3 ottobre 2020 in provincia di Pavia. È quanto riportato dalla Gazzetta ufficiale pubblicata il 17 marzo.

"Due eventi atmosferici - ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia - che hanno causato danni ingenti all'agricoltura dei due territori: le stime parlano di 5 milioni per Mantova e di 13 milioni per il territorio pavese, tra strutture aziendali, scorte, attrezzature e infrastrutture. Ora le aziende agricole e gli enti che avevano segnalato danni possono presentare, con termine ultimo il 30 aprile, la domanda di concessione dei benefici utilizzando i modelli reperibili sul sito della Regione Lombardia".

"Era necessario dare un segnale alle imprese agricole di questi due territori. Avevo visitato personalmente le risaie allagate della Lomellina dove l'acqua in seguito a una piena record del fiume Sesia - ha aggiunto - aveva provocato asportazione di argini e di terreni, di interi tratti delle strade poderali e interpoderali con conseguente interruzione della possibilità di transito dei mezzi agricoli, rottura di fossi e formazione di voragini".

La domanda deve essere inviata alle strutture Agricoltura Foreste Caccia e Pesca di propria competenza territoriale tramite PEC, sottoscritta digitalmente o elettronicamente. Il materiale è reperibile al link: https://bit.ly/3spnbpG