All’Omodeo arriva il genio di Leonardo!

Il secondo incontro del ciclo di conferenze online “Amare la scienza – l’indagatrice mente dell’uomo”, organizzato dall’istituto “Angelo Omodeo”, sarà incentrato sulle scoperte tecniche e scientifiche di Leonardo Da Vinci. L’evento è in programma per questa sera, venerdì 22 aprile, in diretta sul canale YouTube “IIS Omodeo” dalle 21, e si intitolerà “La mente vagabonda di Leonardo”. In questa serata il pubblico scoprirà come la mente dell’uomo rappresenti un formidabile e sorprendente strumento che permette di indagare svariati ambiti della conoscenza, affrontando sfide culturali e tecnologiche nel tentativo di capire e risolvere i problemi che si presentano, al fine di migliorare le nostre vite. In questo viaggio indagatore gli ascoltatori saranno accompagnati da una guida d’eccezione: il professor Paolo Mazzarello, laureato in medicina e chirurgia, specialista in Neurologia e Dottore di Ricerca in Scienze Neurologiche, attualmente professore ordinario di Storia della Medicina presso l’Università di Pavia, nonché presidente del sistema museale di ateneo e direttore del museo Kosmos di storia naturale. “Grazie ai relatori degli incontri di quest’anno – spiega Stefania Pigorini, dirigente dell’Omodeo – vedremo come ogni grande innovazione, ogni nuova scoperta, sia frutto non solo della parte razionale della mente, ma anche della creatività, che si affianca alla ragione rendendo i confini tra le discipline sfumati. Il fondamentale connubio di creatività e razionalità ha permesso, nel corso dei secoli, di raggiungere traguardi inimmaginabili in termini di conoscenza e competenza al servizio della vita. Lo sviluppo delle discipline scientifiche, della fisica, della matematica, della biologia e della medicina, che tanto hanno contribuito a migliorare la nostra vita, è stato possibile grazie alla mente indagatrice dell’uomo, che ha immaginato, e poi costruito, strumenti teorici e quadri concettuali rigorosi per risolvere problemi complessi”.

La conferenza si propone di evidenziare le capacità di esplorazione della mente nella risoluzione di grandi interrogativi legati alla vita. E chi meglio di Leonardo Da Vinci può rappresentare quella capacità indagatrice della mente? “La conferenza – conclude la preside – si inserisce nel consolidato progetto ‘Amare la scienza’, patrocinato dal Comune di Mortara e dalla biblioteca ‘Francesco Pezza’, e organizzato in collaborazione con l’Associazione ‘Ex alunni ed Amici dell’Omodeo’. Anima storica del progetto è la professoressa Daniela Montani. L’evento è aperto a tutti gli interessati e verrà trasmesso sul canale YouTube dell’Omodeo, dove il video registrato resterà fruibile anche in seguito”.

Massimiliano Farrell