Ai medici di base consegnati 1.440 tamponi

Ci sono voluti settantuno giorni per la consegna ai medici di base dei test rapidi acquistati dal Comune. L’acquisto da parte dell’amministrazione di mille e 440 tampini nasali era stato annunciato lo scorso 7 dicembre. Martedì scorso, 15 febbraio, la consegna (simbolica) a medici e pediatri della città. Cento per ogni dottore. Il Comune ha deciso di investire sulla salute dei cittadini con un investimento da 7mila e 500 euro. I Test potranno poi essere fatti dai medici direttamente in studio oppure presso il centro anziani di palazzo Cambieri che, dall’inizio dell’anno, è stato “convertito” in centro per le vaccinazioni influenzali. “Il materiale sanitario – spiega il sindaco Marco Facchinotti - è a disposizione dei medici che ne faranno l’uso più idoneo dando ai loro pazienti un servizio in più. Il test è ovviamente gratuito, ma spetta al medico di medicina generale individuare i soggetti che hanno necessità di un test rapido”. L’invito è quindi quello di non presentarsi davanti all’ingresso di palazzo Cambieri con la pretesa di poter fare un test Covid. E’ sempre necessario rivolgersi prima al prorio medico curante.

Luca Degrandi