A Sartirana non si dimentica il sacrificio del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

SARTIRANA - “Certe cose non si fanno per coraggio, si fanno solo per guardare più serenamente negli occhi i propri figli e i figli dei nostri figli”. Carlo Alberto Dalla Chiesa, sono parole pronunciate da egli stesso e che meglio di qualsiasi altre riassumono lo “spirito” che muove chi sceglie di indossare la divisa. In occasione del 40esimo anniversario dall’attentato che il generale dell’esercito ha pagato con la vita, la comunità sartiranese sabato si riunirà in un momento pubblico per ricordare i sacrifici di tutti i servitori dello Stato. Un appuntamento organizzato da numerose associazioni ed enti sartiranesi, a partire dall’Associazione nazionale carabinieri “M.A.V.M. Terzano Bellinzona” in collaborazione con l’associazione “Brunoldi Ceci”, il circolo culturale “Paolo Moro” e le penne nere. Il ritrovo è previsto per sabato, alle 16 e 45, presso la chiesa parrocchiale di Sartirana per la Messa di commemorazione. A seguire verrà posto un omaggio floreale presso i giardini intitolati proprio al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. A lato di piazza Risorgimento la docente e storica militare Paola Chiesa condurrà la commemorazione civile per le tre vittime dell’attentato: oltre al generale, infatti, morirono in quel maledetto 3 settembre 1982, a Palermo, anche la moglie, Emanuela Setti Carraro e l’agente di scorta Domenico Russo.

Riccardo Carena